Imprese: un milione di nuove assunzioni

Stando a quanto afferma il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, imprese, lavoratori e consumatori, ritrovano la fiducia. Ed è proprio lo stesso Poletti a sbilanciarsi: “Possibile un milione di nuove assunzioni”.

Stiamo uscendo dalla crisi? E’ bene sperarlo, ed è bene condividere l’ottimismo che aiuta a prendere in considerazioni tutte le soluzioni possibili per le imprese italiane. Il Ministro arriva a questa considerazione riferendosi alle risorse stanziate dal governo per gli sgravi nelle nuove assunzioni, considerando che si potrebbe arrivare alla creazione di “un milione di posti di lavoro”.

Sono i dati Istat  ad indicare la possibile fiducia alle Aziende, che  ha toccato a marzo i massimi da luglio 2008. Particolarmente ottimisti sono i settori dei servizi e delle costruzioni.

Ricordiamo che nel frattempo, il governo sta preparando il nuovo Documento di economia e finanza da presentare entro il 10 aprile. La stima sul Pil sarà prudente (una crescita dello 0,8%) e le nuove risorse a disposizione saranno indirizzate in prevalenza ad evitare l’aumento dell’Iva.

Ma l’obiettivo del premier resta in primis quello di recuperare un miliardo da destinare al welfare, a sostegno delle fasce di popolazione più colpite dalla crisi.  Di buon auspicio è stato anche l’intervento del presidente Mattarella, nell’incontro a Parigi con il presidente francese Hollande, che ha sottolineato la piena condivisione “tra Italia e Francia sulla necessità di stimolare politiche di crescita in Europa”.

In Italia però dobbiamo ancora fare i conti con il costo del lavoro, che resta sempre troppo alto,  come confermato dagli ultimi dati di Eurostat,  che vedono l’Italia al terzo posto tra i Paesi Ue per l’incidenza degli oneri vari sul costo del lavoro (il 28,2%).

Per queste ragioni Upward, Consulenti del lavoro, si presta ogni giorno, con strategie mirate, a suggerire soluzioni e nuovi servizi alle pmi che vogliono trovare uno sbocco, e che grazie a tutti gli incentivi in atto, possono finalmente guardare con ottimismo al futuro d’ impresa.

By |2015-04-01T07:38:54+00:00Apr 1st, 2015|Servizi|0 Commenti

Lascia un commento