Inps: busta arancione in arrivo per 10 milioni di italiani, cos’è?

10 milioni di italiani vedranno recapitarsi a casa, entro l’autunno prossimo, una busta arancione dall’ Inps, vediamo insieme di cosa si tratta.

Si tratta della lettera che conterrà alcuni dati importanti sul futuro pensionistico dei lavoratori italiani. La busta arancione conterrà infatti una prima analisi della situazione pensionistica del lavoratore e due dati importanti: la previsione della data di accesso alla pensione e dell’importo mensile della pensione futura spettante.

Come annunciato da Tito Boeri, neo presidente dell’Inps,  questo sarebbe un “salvadanaio di vetro” per i cittadini. Con questa busta si ritorna al passato, con una busta cartacea, perchè non tutti i cittadini sono in grado di accedere al sito Inps attraverso il codice Pin dell’istituto. Ecco perchè  2,8 milioni di persone riceverà invece a domicilio una vera e propria busta cartacea. Si tratta di coloro che sono sprovvisti del codice di accesso e verosimilmente non hanno la possibilità di utilizzarlo.

Lo stesso Boeri aveva dichiarato, qualche tempo fa, che si tratta di una procedura che ha visto “l’intero istituto, dal primo all’ultimo dipendente” impiegato in questo compito. I dati contenuti nella busta,  includono la data prevista di pensionamento secondo le regole vigenti (che tengono già conto dell’evoluzione dell’aspettativa di vita) e l’importo stimato del trattamento previdenziale, in base naturalmente di ipotesi sulla prosecuzione dell’attività lavorativa e sullo scenario economico.

Upward, Consulenti del Lavoro Caserta, ha già informato tutti i lettori in merito al TFR, ed è pronto ad offrire consulenza a tutte le Aziende che invece vogliono ottenere il bonus assunzioni.  Legato al tema delle pensioni, c’è anche per molte famiglie, la necessità dell’esigenza di dover assumere una colf o una badante, con determinati requisiti e con la necessità di regolare il contratto a norma di legge. Upward, Consulenti del lavoro Caserta, si occupa di tutti questi servizi, ed è vicina alle pmi ed ai professionisti che necessitano di una chiara assistenza mirata alle proprie esigenze, sulla base delle nuove normative.

 

By | 2015-04-08T07:39:55+00:00 aprile 8th, 2015|Inps|0 Commenti

Lascia un commento