Contratto commercio 5 livello e tante cose utili da sapere

  • Il salario minimo, le ore massime di attività e calcolo dello straordinario
  • Mansioni 5 livello
  • Ferie e permessi
  • Dimissioni e preavviso
  • Tredicesima e quattordicesima
  • Scatti dì anzianità
  • periodo di prova

Potresti essere interessato anche a leggere questo nostro articolo in cui parliamo del contratto commercio 4° livello

Richiedi una consulenza ai nostri consulenti del lavoro

Il salario minimo, orario di lavoro e straordinario del CCNL Commercio 5° livello

Le tabelle retributive del contratto commercio in vigore attribuiscono al lavoratore con il 5° livello commercio un salario di 1.511,01 euro mensili aggiornato a Gennaio 2020 se occorrono dati più aggiornati contattaci subito in chat.

L’ orario dì lavoro settimanale è fissato in via generale a 40 ore, è previsto un giorno di riposo settimanale per tutti i lavoratori assunti con questo contratto. Il giorno di riposo non deve essere forzatamente di domenica.

Per gli operai e gli impiegati del 5° livello commercio lo stipendio mensile lordo effettivo viene calcolato in base al numero di ore lavorate e la paga oraria.

Per quanto riguarda il lavoro straordinario nel contratto del commercio sono permessi nel limite massimo di 250 ore annue individuali.

Maggiorazioni:

  • 15%, prestazioni di lavoro dalla 41a alla 48a ora settimanale;
  • 20%, prestazioni di lavoro eccedenti la 48a ora settimanale;
  • 30%, lavoro festivo;
  • 50%, straordinario notturno (dalle ore 22 alle ore 6);
  • 15%, lavoro notturno

La retribuzione nel contratto commercio, si può stabilire che al lavoratore con il quinto livello del CCNL commercio spetta:

  • la paga base nazionale conglobata
  • l’indennità di contingenza
  • Il terzo elemento ed con il passar del tempo gli scatti di anzianità che vedremo più avanti
  • Oltre gli eventuali superminimi, altre attribuzioni o indennità fisse e continuative

Dimissioni online e preavviso di licenziamento volontario

Le dimissioni possono essere proposte dal lavoratore il primo o il sedicesimo giorno del mese e i termini sono previsti dl CCNL commercio. In base all’ inquadramento e il tempo passato del lavoratore in azienda i termini del preavviso possono variare a secondo dell’anzianità di servizio.

Per quando riguarda le dimissioni ricordiamo che le stesse dovranno essere comunicate al datore di lavoro in via telematica questo a partire dal 12 marzo 2016, le dimissioni volontarie e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro dovranno essere eseguite in modalità esclusivamente telematiche qualsiasi altro metodo non è da considerarsi efficace.

Termini del preavviso in caso di dimissioni nel contratto di 5° livello nel commercio

I termini del preavviso in caso di dimissioni variano in base all’anzianità di servizio e per il quinto livello se l’anzianità è di massimo 60 mesi bastano 15 giorni di preavviso per non avere trattenute in busta paga per il mancato preavviso.

DIMISSIONI DAL LAVORO ONLINE CON UPWARD ®

Tredicesima e quattordicesima cos’ è e quando viene erogata

Il pagamento della tredicesima consiste in una mensilità supplementare pagata al lavoratore nel mese di dicembre per chi è stato assunto da meno di un anno la tredicesima sarà calcolata in misura proporzionata alle mensilità lavorate, ogni mese corrisponde a un 1/12 di stipendio.

Se avete iniziato a lavorare, ad esempio, il 10 Novembre e quindi le giornate restanti di quel mese sono più di 15 verrà calcolato l’intero mese ai fini del pagamento della tredicesima. È anche possibile, con un accordo individuale nel contratto di richiedere il pagamento della tredicesima nel corso dell’anno anzichè in un’unica soluzione, in questo caso il lavoratore troverà 1/12 dello stipendio in ogni busta paga mensile.

La quattordicesima viene pagata il 1° luglio e come per la tredicesima, sì tratta di una mensilità supplementare e ovviamente sarà pagata in misura proporzionale al periodo lavorato come abbiamo visto sopra nel caso della tredicesima.

Scatti di anzianità, più lavori più guadagni

Ai lavoratori pertanto spettano un massimo di 10 scatti triennali di anzianità e in altre parole decorsi 3 anni di servizio presso lo stesso datore di lavoro, al lavoratore spetta un importo fisso in busta, che si troverà nella parte alta del cedolino paga accanto alla paga base o minimo alla contingenza.

Per i lavoratori assunti compete uno scatto dì anzianità che è pari a 20,30 euro al mese.

Dopo tre anni dall’assunzione lo stipendio dei lavoratori in tempo pieno sarà il seguente:

20,30 euro dì scatti di anzianità + 1.511,01 euro se tra le parti verranno concordati oltre ai seguenti importi degli elementi aggiuntivi della retribuzione gli stessi dovranno essere visibili in busta paga.

Periodo di prova del lavoratore assunto al 5° livello contratto commercio

Il periodo di prova varia a seconda del livello di inquadramento contrattuale, più basso è il livello più lunga sarà il periodo di prova. Per quanto riguarda il 5 livello il periodo massimo di prova è di 60 giorni effettivi di lavoro.

Ferie dei lavoratori del commercio 5° livello

Per quanto riguarda le ferie nel contratto CCNL commercio e terziario sono equivalenti a 26 giorni retribuiti all’anno, anche in caso di part-time. Ai lavoratori spetta la normale retribuzione ed un godimento delle ferie di almeno due settimane ininterrotte nell’anno di maturazione. Dal computo delle ferie sono escluse la domenica e le festività.